giovedì 17 febbraio 2011

Direttiva 2009/28/CE - la semplicità della semplificazione di procedure semplificate purchè semplici

Il recepimento della Direttiva 2009/28/CE è attualmente sottoposto a parere Parlamentare presso il Senato della Repubblica, atto n.302 .
L’articolo 6 prevede l’introduzione della “Procedura abilitativa semplificata e comunicazione per gli impianti alimentati da energia rinnovabile” che semplifica la Denuncia di Inizio Attività, per gli impianti di cui al DM 10/09/2011 punto 11 e 12 (fotovoltaico, biomasse fino a 1000 kW elettrici, piccolo eolico fino a 60 kW).
La procedura semplificata prevede un invio telematico al Comune (che dovrà essere “attrezzato”) almeno 30 giorni prima dell’inzio dei lavori (come la DIA) accompagnato da una relazione tecnica a firma di progettista abilitato (come la DIA) che asseveri la conformità agli strumenti urbanistici e regolamenti edilizi (come la DIA), e gli elaborati tecnici richiesti dal gestore della rete. Il Comune entro 30 giorni deve notificare le motivazioni di diniego, ove presenti (come la DIA). L’intervento deve essere terminato entro tre anni (come la DIA).

Per la lettura del testo integrale:
http://www.senato.it/leg/16/BGT/Schede/ProcANL/ProcANLscheda20803.htm

(Riproduzione riservata. Il materiale contenuto è consultabile e riproducibile a patto di citarne fonte ed autore ed i relativi link. )

Nessun commento: