giovedì 17 novembre 2011

Presto che è tardi!

Il 12 novembre 2011 è stata approvata la “Legge di stabilità 2012” (ex legge finanziaria) n. 183/2011, pubblicata sulla G.U. n.14 novembre 201 n.265.

Il provvedimento non prevede l’atteso rinnovo della detrazione del 55% degli importi per le spese di riqualificazione energetica degli edifici, provvedimento che è stato fonte di molte commesse per il settore dell’edilizia, in particolare infissi, impianti e solare termico, in particolare per le piccole imprese ed artigiane.

Il Dlgs 28/2011 di attuazione della Direttiva CE 2009/28/CE in materia di produzione di energia da fonti rinnovabili, prevede una serie di decreti attuativi da emanare, ed in particolare agli art.27 e 28 individua i "regimi di sostegno per la produzione di energia termica da rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni.

Di fatto una sorta di “contoenergia termico” che consentirebbe di sostenere i medesimi interventi attualmente previsti per la detrazione del 55%, ma con una modalità diversa:
- mentre fino ad ora l’incentivo del 55% è una detrazione fiscale, quindi un minore importo delle tasse pertanto è a carico del Bilancio dello Stato
- nel caso in cui tale incentivo venisse riconosciuto, per esempio, con un importo nella bolletta energetica come accade per il contoenergia elettrico, tali importi sarebbero computabili ad altri capitoli del Bilancio dello Stato e/o delle imprese di distribuzione dell’energia.

Il Governo dimissionario (ex-Berlusconi) con l’ottica di agire contenendo i conti pubblici ha scelto di non rinnovare gli incentivi che comunque gravano sul bilancio, 
ora resta da vedere se e come il nuovo Governo Monti, ed Ministri dello Sviluppo Economico e dell’Ambiente, in tempi stretti, decideranno di rinnovare la detrazione del 55% così com’è, o trovare modalità alternative per rinnovarlo in attuazione del Dlgs 28/2011, oppure abbandonare uno strumento che si è dimostrato utile per le imprese, i professionisti, i cittadini ed il rispetto degli obblighi europei.


(Riproduzione riservata. Il materiale contenuto è consultabile e riproducibile a patto di citarne fonte ed autore ed i relativi link. )

Dlgs 28/2011

Art. 27 - Regimi di sostegno
1. Le misure e gli interventi di incremento dell'efficienza energetica e di produzione di energia termica da fonti rinnovabili sono incentivati:
a) mediante contributi a valere sulle tariffe del gas naturale per gli interventi di piccole dimensioni di cui all'articolo 28 alle condizioni e secondo le modalità ivi previste; […]
Art. 28 . Contributi per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e per interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni
1. Gli interventi di produzione di energia termica da fonti rinnovabili e di incremento dell'efficienza energetica di piccole dimensioni, realizzati in data successiva al 31 dicembre 2011, sono incentivati sulla base dei seguenti criteri generali:
a) l'incentivo ha lo scopo di assicurare una equa remunerazione dei costi di investimento ed esercizio ed é commisurato alla produzione di energia termica da fonti rinnovabili, ovvero ai risparmi energetici generati dagli interventi; […]

(Riproduzione riservata. Il materiale contenuto è consultabile e riproducibile a patto di citarne fonte ed autore ed i relativi link. )

Nessun commento: